Utilizziamo i cookie su questo sito per migliorare la tua esperienza

PMI innovative

Le piccole e medie imprese (PMI) innovative sono società di capitali, in possesso dei requisiti previsti dall'art. 4 del decreto-legge 24 gennaio 2015, n. 3, che non superano i limiti dimensionali relativi a organico e fatturato/bilancio previsti dalla normativa europea sulle PMI.

La norma prevede alcuni vantaggi a favore delle PMI innovative (esenzioni, agevolazioni, deroghe).

Per una panoramica sulle misure di sostegno si invita a consultare il sito del Ministero dello sviluppo economico alla pagina dedicata alle PMI innovative.

Per usufruire dei benefici previsti, le società in possesso dei requisiti indicati al predetto articolo, devono iscriversi nella sezione speciale del registro imprese riservata alle PMI innovative, presentando apposita domanda.

A seguito della prima iscrizione nella sezione speciale, entro i trenta giorni successivi, la PMI innovativa deve completare il proprio profilo personalizzato o la vetrina sul portale startup.registroimprese.it

Le PMI innovative iscritte nell'apposita sezione hanno l'obbligo di:

  • aggiornare o confermare le informazioni della propria PMI innovativa, comunicate in sede di iscrizione sul portale startup.registroimprese.it, almeno una volta all'anno, prima del deposito al registro delle imprese della dichiarazione annuale di possesso dei requisiti;

  • depositare al registro delle imprese la dichiarazione annuale di possesso dei requisiti inviando apposita istanza. La dichiarazione deve essere presentata imprese entro 30 giorni dall'approvazione del bilancio e comunque entro 6 mesi dalla chiusura di ciascun esercizio. Nel caso di società che, ai sensi del secondo comma dell'articolo 2364 del codice civile, prevedano un termine di 180 giorni dalla chiusura dell'esercizio per la convocazione dell'assemblea chiamata ad approvare il bilancio, il termine è portato a 7 mesi.

La dichiarazione di possesso dei requisiti è collegata al bilancio annuale d'esercizio. In particolare il bilancio d'esercizio deve essere certificato da un revisore contabile o da una società di revisione (requisito previsto dalla norma per le PMI innovative). Il bilancio deve essere portato in approvazione con la certificazione e con gli altri atti e relazioni connesse. La relazione di certificazione deve essere allegata all'istanza di deposito del bilancio d'esercizio.

Per le PMI innovative che vantano come requisito le spese in ricerca e sviluppo, è obbligatorio dettagliare tali spese nella nota integrativa oppure, se il bilancio è resentato con le modalità previste per le micro-imprese, nel campo di testo libero denominato «Informazioni relative a startup, anche a vocazione sociale, e PMI innovative», dando evidenza degli importi, delle voci di bilancio in cui esse sono contenute, e del calcolo richiesto per il raggiungimento della percentuale prevista dalla normativa, al fine di documentare il suddetto requisito.

La mancata compilazione del “profilo” o della “vetrina” della propria PMI innovativa sul portale startup.registroimprese.it comporta il blocco della procedura per il deposito al registro delle imprese della dichiarazione di possesso dei requisiti.

La mancata presentazione della dichiarazione di possesso dei requisiti, nei modi e nei tempi sopra indicati, comporta la cancellazione d’ufficio dalla sezione speciale e la conseguente perdita di benefici ed esenzioni.

Sul portale startup.registroimprese.it sono disponibili la guida sintetica, contenente tutte le informazioni sulle PMI innovative, e il modello di dichiarazione di possesso dei requisiti di società PMI innovativa e autocertificazione della veridicità delle informazioni

Le istruzioni sugli adempimenti amministrativi (iscrizione nella sezione speciale, comunicazioni periodiche, cancellazione dalla sezione speciale) sono reperibili consultando il Supporto Specialistico.

Ultima modifica
Mer 30 Mar, 2022