Utilizziamo i cookie su questo sito per migliorare la tua esperienza

Marchi

Marchi di impresa

Presso l'Ufficio Brevetti e Marchi delle Camere di Commercio italiane (UBM) è possibile depositate la domanda di marchio d'impresa per ottenere l'attestato di registrazione (deposito nazionale).
E' anche possibile presentare le istanze (chiamate seguiti) che riguardano variazioni che intercorrono durante la vita del marchio depositato/registrato.

Le domande di estensione internazionale del marchio nazionale, possono essere depositate presso le Camere di Commercio italiane.

Per informazioni è possibile consultare il sito internet dI UIBM, ovvero rivolgersi al Call Center, operativo al numero +39 0647055800 dalle ore 8:00 alle ore 17:00 escluso il sabato e giorni festivi o scrivere all'indirzzo mail contactcenteruibm@mise.gov.it
Gli operatori offrono a cittadini e imprese supporto in materia di proprietà industriale (tutela e valorizzazione), nonché tutte le informazioni sulle attività della DGTPI del Ministero.

Il Codice della Proprietà Industriale, aggiornato, è la principale normativa di riferimento in materia di p.i.

documento in formato pdfDecreto legislativo 10 febbraio 2005, n.30 - (dimensione 981 Kb).


Gli aggiornamenti tengono conto dell'adeguamento alla Direttiva UE, cambia il Codice di P.I. in vigore dal 2005 e si intergra con una serie di articoli che riguardano i marchi d'impresa.

Il nuovo codice recepisce le disposizione di ravvicinamento delle legislazioni degli Stati membri in materia di marchi d’impresa nonché ai fini dell’adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del Regolamento UE 2015/2424, recante modifica al regolamento sul marchio comunitario.
Con la modifica dell’art. 7, comma 1, del D.Lgs. n. 30/2005, il legislatore è intervenuto sulla procedura di deposito del marchio che non richiederà più la riproduzione grafica dello stesso. Dovrà essere solo fornita la rappresentazione del marchio, in osservanza dei requisiti di cui al novellato art. 7, comma 1, lett. b)
E' stato aggiunto l’art. 11-bis al D.Lgs. n. 30/2005 dove viene prevista l’introduzione del “Marchio di certificazione”. Tale marchio può essere richiesto dalle persone fisiche o giuridiche, tra cui istituzioni, autorità ed organismi accreditati in materia di certificazione, al fine di garantire l'origine, la natura o la qualità di determinati prodotti o servizi a condizione che non svolgano un'attività che comporta la fornitura di prodotti o servizi del tipo certificato (art. 4).

documento in formato pdfDecreto legislativo 20 febbraio 2019 n.15 - (dimensione 247 KB)


Per maggiori informazioni è possibile visitare questa pagina sul sito di UIBM

Marchio europeo/comunitario

Il marchio europeo (MUE) conferisce al suo titolare un diritto unitario valevole in tutti gli Stati membri dell'Unione europea mediante una procedura unica di deposito on line.

La domanda di registrazione è ricevuta presso l''Ufficio Europeo per la proprietà intellettuale (EUIPO)

Contatti:
Avenida de Europa 4, E-03008 Alicante, Spagna - Tel +34 96 513 9100 Fax +34 96 513 1344
 

Maggiori informazioni sono reperibili sul sito di UIBM

Marchio Internazionale

L'estensione di tutela internazionale di un marchio d'impresa nazionale, consente di ottenere la registrazione del marchio in uno o più Stati scelti tra quelli aderenti al Sistema di Madrid (Accordo di Madrid e/o Protocollo di Madrid).

Si tratta di una procedura semplificata di deposito/rinnovo di marchio internazionale che, salvo motivi di rifiuto dei singoli Stati, permette alla registrazione del marchio nazionale/europeo precedentemente depositato/registrato, di ottenere l'estensione di protezione verso gli Stati designati.

Dopo un esame di ricevibilità, effettuato da UIBM, la domanda di estensione viene indirizzata ai rispettivi Istituti competenti degli Stati designati, secondo le procedure in vigore nei singoli paesi.

La domanda va presentata all'Organizzazione mondiale della proprietà intellettuale (WIPO) attraverso il deposito presso le Camere di Commercio italiane.

Alcuni Paesi hanno aderito solo all'Accordo, alcuni solo al Protocollo ed altri, come l'Italia ad entrambi; pertanto, prima di procedere, è necessario approfondire le tematiche legate a questi tipi di convenzioni.

Presso il sito internet della WIPO è possibile:

  • trovare la lista dei Paesi che hanno aderito all'Accordo e/o al Protocollo di Madrid
  • scaricare i formulari in lingua inglese o francese da presentare con l'istanza di deposito
  • simulare il costo delle tasse (fees), mediante un calcolatore messo a disposizione da WIPO per il calcolo delle tasse ed emolumenti per la richiesta di estensione verso i Paesi designati

Le istruzioni di deposito possono essere scaricate dal sito di UIBM.

documento in formato pdf Fac-simile Istanza di deposito estensione internazionale davanti a UIBM (dimensione 169KB).

Consultazione banche dati di marchi

La consultazione delle banche dati di marchi è utile per verificare:

- la c.d. "novità" di un marchio che si intende registrare;
- la pre-esistenza di un marchio identico o simile;
- il monitoraggio sulle attività delle imprese che utilizzano i marchi.

Le ricerche non devono mai essere considerate complete ed esaustive, in quanto le procedure proprie della registrazione non consentono un aggiornamento immediato delle notizie.

E' possibile consultare le banche dati ufficiali come:

  • Banca Dati dell'Ufficio Italiano dei Brevetti e Marchi (UIBM), per una ricerca di brevetti e marchi nazionali;
  • Banca Dati dell'Ufficio per l'Armonizzazione nel Mercato Interno (UAMI), per una ricerca dei marchi esistenti, attraverso dei motori dedicati disponibili sul sito di EUIPO;
  • Banca Dati internazionale The World Intellectual Property Organization (WIPO), per la ricerca di marchi a livello internazionale

Deposito Cartaceo

La modulistica disponibile sul sito del Ufficio Italiano Brevetti e Marchi compilata digitalemtne al computer (non a mano), va stampata e presentata all'ufficio Brevetti marchi (UBM) della Camera di Commercio, previo appuntamento.

E' possibile scaricare i manuali di istruzioni alla compilazione dalla stessa pagina della modulistica di deposito.

Al momento della presentazione della domanda da parte del richiedente o tramite documento in formato pdf delega (dimensione 250 kb) a persona di fiducia, l'operatore allo sportello esegue il caricamento telematico dei dati del modulo cartaceo sul sistema informatico di UIBM.

A seguito, il sistema permette la stampa della Ricevuta di presentazione (garanzia di deposito) e del modello F24, che consente attraverso il suo pagamento di dar vita al titolo di p.i.

La data di effettivo deposito decorrerà dalla data del pagamento della tassa ministeriale (F24).

Al momento del deposito l'utente dovrà effettuare solamente il pagamento dei diritti di segreteria dovuti alla Camera di Commercio per il servizio effettuato.

Nuovi moduli e istruzioni di deposito

Da maggio 2021 è disponibile alla pagina del sito dell'Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (UIBM), la nuova modulistica riguardante i depositi per domande e istanze di proprietà industriale.

Per facilitare gli utenti nei depositi di titoli di proprietà industriale, Il MiSe in collaborazione con Unioncamere ha raccordato la documentazione cartacea con quella telematica apportando una revisione e razionalizzando la modulistica esistente.

Questo sforzo permetterà di facilitare la compilazione dei moduli per il deposito delle domande/istanze, grazie anche ad una rivisitazione delle istruzioni operative nelle varie tipologie di domanda.

Tra le novità si evidenzia, l'integrazione del consenso sul trattamento dei dati personali (GDPR), che non passerà più attraverso il foglio da allegare, ma dall'accettazione di quanto espresso in modulistica.

Maggiori informazioni sulla pagina del sito UIBM.

Diritti di segreteria camerali

Per il deposito cartaceo nazionale di:

- domande di brevetto per invenzione industriale, modello di Utilità, per la registrazione/rinnovo di marchio di impresa e domanda per disegni e modelli industriali (design) euro 40,00;

- domande di estensione/rinnovo di Marchio internazionale euro 40,00;

- istanze per seguiti: trascrizioni e annotazioni, riserve, repliche ministeriali, risposte a rilievo, rettifiche di domande, rinunce ecc. ecc..: euro 10,00;

- copia autentica del verbale di deposito euro 3,00


Il pagamento degli importi dovuti può essere effettuato:

- allo sportello tramite carta di debito/credito;

- tramite la piattaforma PagoPA, inviando una mail all'indirizzo dell'ufficio per l'emissione di un avviso di pagamento

Avviso di pagamento: la richiesta dovrà contenere nome/ragione sociale del richiedente, codice fiscale, indirizzo della residenza/domicilio, account di posta ordinaria sul quale inviare l'avviso.

Agenda appuntamenti sportello Marchi e brevetti

Si avvisa l'utenza che da gennaio 2021 si accede allo sportello Marchi e brevetti solo prenotando un appuntamento tramite la piattaforma Servizi Online della Camera di Commercio, seguendo le note evidenziate in rosso per il deposito delle pratiche.

Contatti dell'ufficio per ricevere informazioni di aiuto al deposito cartaceo delle pratiche di proprietà industriale:
email: brevetti@bs.camcom.it
telefono: 0303725256

Dove rivolgersi

Ufficio

Competitività delle Imprese
Brevetti e Marchi
Via Einaudi, 23 - 25121 Brescia - Salone Piano Terra

Contatti

Email: brevetti@bs.camcom.it

Telefono: 030.3725.256

Fax: 030.3725.300

Orari

Per il deposito di Brevetti e Marchi, informazioni ed altri servizi:
solo prendendo appuntamento in Agenda sulla piattaforma Servizionline

Accesso

Solo su appuntamento tramite Servizionline

Ultima modifica
Mar 05 Apr, 2022